• Marco Zanotti

Rigori fatali alle aquilotte, passa il Pontedera

Spezia- Pontedera 0-0 (1-3 d.c.r )

Spezia: Pucitta 8, Rollero 8, Lehmann 8, Bengasi 8, Nellini 8, Pascotto 8, Bernardi 8, Repetto 8, Licco, 8 Del Francia 8, Giuffra 8. A Disp: Pulitanò 8, Serban 8, Nari 8, Scattina 8, Berti 8, Valente 8, All. Morbioni.

Passa il Pontedera, ma vince lo Spezia!!! Complimenti ai vincitori, ma onore alle Aquilotte che con il rientro e la forma di tutte le ragazze che vorranno essere parte del progetto, potranno giocarsi il campionato. Senza se e ma. Nessuna squadra è superiore, solo la casualità e qualche errore evitabile relegano le Aquilotte a metà classifica. Con 7 punti in più senza esagerare si parlerebbe di primato. Ma il campionato si decide a Marzo. A giorni apre il mercato, molte delusioni in casa Spezia, per giocare a calcio a questi livelli ci vuole la testa e poi i piedi, ( i mondiali hanno fatto bene al pubblico, meno alle calciatrici ) ma la dirigenza che cambierà presto con innesti importanti dentro e fuori , non lascerà nulla di intentato. Tornando alla partita solo la casualità dei rigori ( sbaglia chi tira ) non hanno permesso il passaggio del turno. Ma onore alle ragazze. Si rifaranno in campionato dove saranno la mina vagante senza concedere più niente ne sul campo ne fuori, a nessuno. Non serve la cronaca,solo la casualità dei tiri dai 11 metri. Da dire che lo Spezia aveva fuori tutto l'attacco titolare... Domenica a Sassari contro la Torres, niente rinvio concesso ,niente da parte Spezia a giocare alle 15. Troppo pericoloso per l'imbarco al ritorno. Nessuno sconto e tolleranza verso nessuno. E niente reclamo per una posizione non regolare di una calciatrice del Pontedera ( deroga corretta ? ) che da regolamento non può allenare e giocare... ma lo Spezia non ha bisogno di regali..Lo Spezia è lo Spezia...


0 visualizzazioni