• Marco Zanotti

Con il Decreto, se applicato, Stop. Purtroppo.

Questa è solo l'opinione personale di chi scrive, avendone titolo, suffragata da notizie certe e usando la logica e leggendo alla lettera il dispositivo.


Potrebbe essere la fine dei Campionati 2019/20, tutti quelli almeno che prevedono squadre a competere. Dal Calcio al Basket, dall'Hockey al Volley, dal Tamburello alla Pallamano, Ma la lista è infinita. Purtroppo il Corana Virus non sta facendo sconti, e il rischio chiusura è reale. Il problema non è solo sportivo, sarebbe il meno, ma esclusivamente igienico e di riflesso economico. Parliamo delle squadre dilettantistiche, tutto quel mondo dove sacrifici enormi fanno andare avanti la baracca. Che non può stare più in piedi, nonostante la buona volontà e gli sforzi. Vediamo il perchè, secondo la logica nell'applicare alla lettera il Decreto del Ministero e confidando sempre nell'intelligenza delle persone nel fare prevenzione.

1) Impianti chiusi al pubblico: non è la voce principale, ma verrebbero a mancare quelle decine o centinaia di Euro che sono i costi di gestione solo delle gare, e quindi meno incassi e costi in più non previsti. 2) Igienizzare Strutture e Mediche: qui il problema è molto più serio, spesso vengono messi a disposizione stanze, sporche, con la muffa ai muri, bagni senza porte, senza carta igienica, soffitti che cadono a pezzi e fili dell'elettricità volanti. E in Campionati Nazionali, Attenzione! Poi tra una gara e l'altra dovrebbe passare oltre un ora con Ditte di Pulizia Certificate che operano la sanificazione degli spogliatoi, dei servizi igienici, delle porte e delle maniglie

e quant'altro. Una per una con personale che dovrebbe usare tute speciali, guanti e prodotti ad Hoc. Altro che mentre giochi ti spogli e via.... Oltre a ciò il Medico dovrebbe controllare e certificare ogni atleta sano e non colpito dal virus. Solo questo per allenamenti e partite farebbe saltare il banco. E se accadesse qualcosa di spiacevole, avendo disatteso un decreto si passerebbero guai, anche penali. Stop. Soluzione all'orizzonte, non scritta, ma logica, se il virus non sarà davvero circoscritto e isolato, la sospensione di ogni attività. Si ricomincia daccapo a Settembre, se le condizioni lo consentiranno. Intanto tutte le attività sono sospese, non ci si allena e non si gioca. Fino a quando non si sa. Non certo il 15 Marzo.



0 visualizzazioni