Aquilotte decimate, ma arrivano i tre punti. Caprera battuto. 3-1

Spezia: Maarouf, Sciaccaluga, Zambon ( Lovario 10 2T ), Catalano, Sirocchi, Girolamo, Fadini, Petrova, Battolla ( 1° 2 T Lombardo ) Lovecchio, Buono A Disp: Savi, Duce, Meucci, Ciampi. All. Morbioni

Arbitro: Isoardi di Cuneo

Reti: Manea ( CA 10 1° T ) 25 1° t 25 2° T Lovecchio 47° Fadini

Torna alla vittoria lo Spezia di Morbioni, ma che sofferenza. Risultato giusto e già nel primo tempo il punteggio poteva essere più rotondo, ma la grande giornata del portiere delle Sarde ha evitato che il punteggio fosse già netto al termine dei primi 45 minuti di gioco. Oltre alle due positive per Covid, più tre della Primavera, tra infortunate da valutare ( Ciccarelli e la nuova Brasiliana Casagrande ) il Portiere titolare Ruotolo appena guarita dal Virus e indisponibile e come se non bastasse nella notte il centravanti titolare Victoria colpita da febbre altissima ha dato forfait. E' arrivata la vittoria ma comunque non è stata una passeggiata, le ragazze del Caprera fatto tremare lo Spezia soprattutto nei primi 10 minuti quando è addirittura è passata in vantaggio con Manea che approfitta di una disattenzione della difesa ligure, l unica in tutta la partita e porta in vantaggio le Sarde. Ma lo Spezia reagisce e giocando palla in velocità impegna almeno quattro volte il portiere che evita di capitolare grazie a grandi interventi. Ci pensa Lovecchio in splendida forma a pescare il sette e pareggiare. Nella ripresa la superiorità si fa più marcata, e lo Spezia cerca i tre punti, che arrivano grazie ad un rigore perfetto di Lovecchio dopo azione travolgente di Buono che causa il penalty e chiude al primo minuto di recupero con Fadini dopo contropiede velocissimo ancora di Buono. Esordio in Serie C di Lovario, ma veramente lode a tutte le ragazze che hanno lottato anche per le compagne assenti. La s

trada è giusta.

538 visualizzazioni